SINTESI  BIO-BIBLIOGRAFICA

 

Maura Del Serra (Pistoia2 giugno 1948) è una poetessadrammaturga e traduttrice italiana, oltre che critica letteraria, già comparatista all'Università di Firenze; è sposata, ha una figlia e due nipoti. Sostiene le cause per la difesa delle libertà della persona umana tramite Amnesty International, ed è attiva anche in iniziative ambientaliste e per la difesa degli animali e di tutti i viventi. Per parecchi anni ha praticato una dieta alimentare vegetariana, divenendo poi vegan, per ragioni etiche, salutistiche ed ambientali.

Ha pubblicato nove raccolte poetiche, l'antologia Corale. Cento poesie scelte dall'autrice, Roma, Newton Compton, 1994; l'antologia in lingua russa Za solecem i nociju vosled ('Dietro il sole e la notte'), traduzione di Lev Vershinin, Moskva, Elia Arto; 1994, la raccolta bilingue (italiano / tedesco) Elementi, traduzione di Christine Koschel, Wuppertal, Edition Schwarze Seite, 1997; l'antologia bilingue (italiano / inglese) Infinite present, traduzione di Michael Palma e Emanuel Di Pasquale, Boca Raton (Florida), Bordighera Press, 2002; il volume L'opera del vento. Poesie 1965-2005, Venezia; Marsilio, 2006, che riunisce tutti i suoi testi precedentemente editi ed una scelta di poesie inedite, e Tentativi di certezza. Poesie 1999-2009, Venezia, Marsilio, 2010. Nel 2012 è uscita la plaquette con allegato CD Voce di voci. Franca Nuti legge Maura Del Serra, Pistoia, Editrice Petite Plaisance; nel 2013 la rivista "Fhoenix", edita a Marsiglia, ha pubblicato 30 sue poesie (con testo a fronte) tradotte in francese da André Ughetto, con interventi critici dello stesso Ughetto, di Lev Verscinin, di Giorgio Bàrberi Squarotti e di Daniela Marcheschi. Nel 2014 è uscita l'antologia bilingue (italiano / svedese) Sanger och stenar - (Canti e pietre) traduzione di Julian Birbrajer, Stockholm, Bokforlager Tranan, mentre nel 2016 è uscita la raccolta Scala dei giuramenti. Poesie e altri scritti 2010-2015, Roma, Newton Compton, unitamente alla sua versione bilingue (italiano/inglese) Ladder of oaths, traduzione di Dominic Siracusa, New York - London - Melbourne, Contra Mundum Press. Nel gennaio 2020 è stato pubblicato Bios. Poesie. Haiku. Distici 2015-2019, Firenze, Le Lettere, e nel gennaio 2021 la raccolta, con allegato CD, In voce. 55 poesie lette dall'autrice, Pistoia, Editrice Petite Plaisance.

Ha dedicato volumi critici a Dino CampanaGiovanni PascoliGiuseppe UngarettiClemente ReboraPiero JahierMargherita Guidacci e saggi a numerosi poeti e scrittori italiani ed europei.

Ha curato alcune antologie, fra le quali: Kore. Iniziazioni femminili. Antologia di racconti contemporanei, Firenze, Le Lettere, 1997; Margherita Guidacci, Le poesie, Firenze, Le Lettere, 1999 (2ª ed. riveduta e accresciuta, 2020); Egle Marini. La parola scolpita, Pistoia, Artout-Maschietto e Musolino, 2001, Poesia e lavoro nella cultura occidentale, Roma, Edizione del Giano, 2007.

Nel volume Teatro, Pistoia, Petite Plaisance, 2015, ha riunito ventitré testi teatrali - con introduzione di Antonio Calenda - scritti dal 1985 al 2015 - ambientati dal periodo ellenistico alla contemporaneità, rappresentati in Italia e all'estero; e presso la stessa editrice, nel 2019 è uscito Altro Teatro. 2015 - 2019, con cinque ulteriori pièces ed introduzione di Marco Beck.

Una scelta dei suoi aforismi è pubblicata nella plaquette omonima.

Fra gli autori da lei tradotti dal latino, tedesco, inglese, francese e spagnolo: Quinto Tullio CiceroneElse Lasker-SchülerGertrud KolmarChristine KoschelWilliam ShakespeareGeorge HerbertFrancis ThompsonVirginia WoolfKatherine MansfieldDjuna BarnesMichael HamburgerJudith WrightDorothy ParkerRabindranath TagoreTishani DoshiMarcel ProustSimone WeilVictor Segalen, Albert Camus, Maria Casarès, André Ughetto, Juana Inés de la CruzVictoria OcampoJorge Luis Borges.

Per la sua attività ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali, fra i quali: il premio "Montale" e per la poesia, il premio "Flaiano" per il teatro, e il premio "Betocchi" per la traduzione.

Nell'anno 2000 le è stato assegnato il premio della Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Suoi testi poetici, critici e teatrali sono stati tradotti in inglese, francese, tedesco, greco, svedese, catalano, olandese, rumeno, castigliano, croato, russo, portoghese.